DWCC e Fermenti Digitali alleati per la Valpolicella

  Una  delle   Masterclass dell' edizione  2013 a Logrono, Rioja, Spagna

Una delle Masterclass dell'edizione 2013 a Logrono, Rioja, Spagna

La Digital Wine Communications Conference (DWCC) è un appuntamento imperdibile per gli appassionati di vino e nuove tecnologie: per i comunicatori che usano disinvoltamente Facebook, blog e Google+, Vimeo o Instagram per documentare le loro scoperte in giro per il mondo, ma anche per gli importatori che scelgono le aziende da contattare studiando il loro comportamento online, per i produttori di vino che postano sul loro profilo Facebook il momento dell'imbottigliamento, o per i consulenti agronomi che documentano con Instagram le fasi vegetative...  Il web è una inesauribile cassetta degli attrezzi per comunicare, basta solo scegliere quello più adatto a noi e al nostro messaggio, e la DWCC è il momento privilegiato dell'anno in cui gli  appassionati dei due mondi - quello del vino e quello delle nuove tecnologie - si ritrovano. Vengono da oltre quaranta paesi del mondo (dall'Argentina alla Turchia, passando per il Libano e la Corea del Sud), e ad ogni edizione si nota una crescita di partecipanti: per quella del 2014, prevista a Montreux (CH) dal 31 ottobre al 2 novembre, ne sono previsti circa 350.

Non è facile spiegare cos'è la conference a chi non l'ha mai vissuta: tre giorni molto intensi di networking, scambi, approfondimenti, momenti di studio, confronti, dibattiti...quasi senza soluzione di continuità. Diciamo allora che sono tre giorni di crescita, umana e professionale, e di degustazioni, ovviamente. Quest'anno la nazione che ci ospita sarà la Svizzera, quindi le occasioni per assaggiare i vini del posto saranno più d'una. Le novità dell'edizione 2014 però sono anche altre: a parte una schiera di prestigiosi speakers (prima tra tutti Jancis Robinson MW) che si alterneranno nei molti workshop e keynote (il programma ne prevede più di 20, che svilupperanno argomenti legati alla comunicazione del vino, al wine business e alla formazione, per cui scegliere quali seguire non sarà facile), a parte la tradizionale cena degli amici inaugural-informale, meglio nota come Bring Your Own Bottle (BYOB), dove ogni partecipante condividerà con chi vuole una sua bottiglia del cuore, la DWCC sarà preceduta il giorno 30 ottobre da una giornata di specialissime degustazioni, le Masterclass.

Al momento in cui scriviamo solo due sono già state definite, le altre lo saranno a breve, ma siamo lieti di anticipare che una delle due degustazioni (cui si potrà accedere solo su invito o a pagamento) sarà condotta da noi di Fermenti Digitali / Terroir Amarone e sarà riservata ai vini della Valpolicella: si tratta della "Rare & Unusual Amarone della Valpolicella Masterclass", di cui parliamo più diffusamente qui (e in inglese, qui)

 Il manifesto della Masterclass  dedicata  alla Valpolicella

Il manifesto della Masterclass dedicata alla Valpolicella

Per noi che abbiamo vissuto fin dall'inizio l'avventura di questa conference, questo coinvolgimento sempre più importante ci fa un enorme piacere, perchè ci consente di portare all'attenzione di una platea estremamente selezionata e competente di appassionati e operatori della filiera del vino, piccole realtà semisconosciute di alta qualità che vale la pena conoscere, e di far conoscere la Valpolicella in un modo diverso dal solito.

Inoltre, in virtù del nostro essere operatori dell'innovazione nel mondo del vino, quest'anno Fermenti Digitali è anche media sponsor della DWCC.

Lavori congressuali a parte, la DWCC sarà come sempre preceduta e seguita da alcune esplorazioni in luoghi del vino di particolare interesse, dentro e fuori la Svizzera. 

Insomma, anche quest'anno sarà un evento degno della massima attenzione: per i pigri e i curiosi, l'hashtag da seguire fin d'ora è #DWCC.