Wine2Wine Preview: intervista a Paul Howard

 Foto:  Mojix

Foto: Mojix

Tra gli argomenti di aggiornamento (e discussione) proposti dalla prossima edizione di Wine2Wine, il più misterioso per molti è sicuramente quello relativo alla blockchain. Per spiegare cos’è, e come può influenzare il mondo del vino, è stato chiamato il maggior esperto in materia: Paul Howard, wine writer indipendente e wine&food-travel blogger con una vasta esperienza nel mondo del vino e un particolare interesse per la biodinamica e questa nuova tecnologia. L’abbiamo intervistato, chiedendogli di anticipare i temi del suo intervento.

Paul, in poche parole, cos’è la blockchain e perché un produttore di vino dovrebbe interessarsene? “ La blockchain è una nuova tecnologia digitale che ha il potenziale per cambiare il mondo. Ha già attratto miliardi di dollari di capitale di rischio, e ora sta raggiungendo la sua realizzazione anche nel settore dei servizi finanziari. Le applicazioni blockchain stanno  emergendo in molte altre industrie globali. Anche i governi sono coinvolti! A Wine2Wine spiegherò in maniera semplice cos’è. Non c' è bisogno di conoscere niente di tecnico, quello che conta è saperla usare a proprio vantaggio. Dopo tutto, non serve sapere come funziona internet per poter acquistare beni e servizi online! La blockchain utilizza una crittografia e una tecnologia altamente complesse, ma sarete capaci di usarla in modo sicuro, semplice ed economico dal vostro browser online".

Tu dici che la blockchain rivoluzionerà anche il settore del vino: in che modo? “ La blockchain crea piena fiducia tra il produttore e tutte le persone coinvolte nell'acquisto e nella spedizione del suo vino al cliente, specialmente quando è combinata con altre tecnologie emergenti chiamate Smart Contracts, Internet of Things (IoT) e Big Data. Quasi ogni giorno si trovano nuovi usi e ora è la volta dell' industria enogastronomica. In quanto primo wine writer a scrivere e a parlarne, voglio mostrare ai produttori di vino come questa nuova tecnologia possa portar loro molti benefici, tra cui la dimostrazione dell' autenticità del loro prodotto,  la sicurezza, la tracciabilità e la qualità. Inoltre, offre anche l' opportunità di guadagnare di più! Come produttore tu sai che il tuo vino è eccellente, ma i consumatori ci credono? Al Wine2Wine farò alcuni esempi clamorosi dei molti modi in cui il vino è stato adulterato o falsificato nella catena di distribuzione. La blockchain garantisce che buyers e consumatori possano avere la certezza assoluta che una bottiglia di vino non solo è proprio la tua, ma anche che arriva a destinazione nelle condizioni da te volute. Questo fatto accresce la tua reputazione, dimostra che come produttore sei degno di fiducia e dimostra che la qualità soddisfa qualsiasi disciplinare o certificazione, sia che si tratti di IGT/DOC/DOCG o biodinamica/biologica, per esempio. E più fiducia significa più vendite! Ma non finisce qui, perché il produttore è solo il primo anello della catena che va dalla coltivazione dell'uva alla vinificazione fino al bicchiere del consumatore. Il tuo vino può andare in giro per il mondo, e utilizzare molti corrieri, importatori/esportatori, acquirenti, luoghi di stoccaggio e modalità di trasporto prima di raggiungere un rivenditore o un ristorante e sia consumato da un cliente. Perciò parlerò anche di come i dati dei consumatori possono arrivare fino ai produttori e di come anche i consumatori possono trarne beneficio".

Ad oggi, e a dispetto dei molti strumenti a disposizione, è piuttosto complicato seguire tutta questa trafila nella catena di distribuzione... "E' quasi impossibile! E ogni intermediario, molti dei quali sono sconosciuti al produttore, aggiunge i propri costi al vino. Con la blockchain, puoi fissare un prezzo migliore e ottenere un margine maggiore grazie alla fiducia assoluta nel tuo prodotto. Oppure puoi eliminare nella catena di distribuzione gran parte del loro lavoro burocratico nella catena di distribuzione, così da ritagliare per te una fetta più grande nella torta del profitto.  Nel mio intervento a Wine2Wine vi mostrerò come fare. Pensate alla blockchain come a una "macchina della verità": non importa se sei un' azienda vitivinicola di grandi dimensioni, una grande cooperativa o una piccola azienda agricola a conduzione familiare. I vantaggi ci sono per tutti".

(Fine prima parte...continua...)